Parametri misurati

Misure fiscali

La misurazione in continuo è effettuata con strumenti dedicati che prelevano senza interruzioni, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, su ciascuna linea di impianto un campione dei fumi derivanti dalla combustione del rifiuto, a valle del trattamento di depurazione degli stessi, e restituiscono la misura delle concentrazioni in tempo reale.

TRM effettua questo tipo di misurazione, come prescritto dal D.Lgs.  152/06, per i seguenti parametri:

  • Polveri totali
  • Sostanze organiche sotto forma di gas e vapori espresse come carbonio organico totale – TOC
  • Acido cloridrico – HCl
  • Acido fluoridrico – HF
  • Biossido di zolfo – SO2
  • Monossido di azoto e biossido di azoto espressi come biossido di azoto – NO2
  • Ammoniaca – NH3
  • Monossido di carbonio – CO

La misurazione periodica, invece, è effettuata con strumentazione dedicata e con l’ausilio di un laboratorio specializzato: il monitoraggio periodico prevede una fase di campionamento di durata variabile in funzione del parametro oggetto di verifica ed una successiva fase di analisi in laboratorio. La periodicità di tali autocontrolli è quella prescritta dalla legge.

I parametri oggetto di misurazione periodica sono:

  • Metalli
    • Cadmio e Tallio – Cd + Tl
    • Mercurio – Hg
    • Zinco – Zn
    • Sommatoria metalli (Antimonio – Sb + Arsenico – As + Piombo – Pb + Cromo – Cr + Cobalto -Co + Rame – Cu + Manganese – Mn + Nichel – Ni + Vanadio – V + Stagno – Sn)
  • Microinquinanti organici
    • Diossine e furani – PCDD + PCDF
    • Idrocarburi policiclici aromatici – IPA
    • Policlorobifenili Dioxin Like – PCB-DL

La misurazione dei PCB-DL è effettuata a partire dal 1° gennaio 2016, a seguito degli aggiornamenti normativi connessi al D.Lgs. 46/14.

Misure conoscitive

L’AIA prescrive, in aggiunta alle misure fiscali, una serie di misure volte ad una migliore conoscenza del processo e ad un più spinto controllo delle sue ricadute ambientali.

I parametri oggetto di monitoraggio “aggiuntivo” sono il mercurio ed alcune famiglie tra i microinquinanti organici: in entrambi i casi si tratta di sostanze già oggetto di controllo fiscale periodico, ma per le quali si è ritenuto di dover disporre di un maggior numero di dati.

A tal fine, quindi:

  • È presente la misura in continuo del mercurio per ciascuna linea.
  • È presente un sistema di campionamento in continuo per PCDD/ PCDF e IPA grazie al quale si ottengono campioni di 28 giorni che vengono successivamente analizzati in laboratorio. Data la tipologia dell’elemento non è infatti possibile disporre di una misura in tempo reale; tuttavia, il campionamento continuo consente di restituire informazioni sull’emissione complessiva dell’impianto (non limitata cioè ai 3 momenti di prelievo fiscale annuali da 8 ore cadauno).