TERMOVALORIZZATORE – FERMO IMPIANTO (20 OTTOBRE 2013)

20 ottobre 2013

A seguito di un problema tecnico nelle due linee attive del termovalorizzatore (un blocco alla caldaia della Linea 2 ed un’anomalia al sistema di abbattimento degli ossidi di azoto nella Linea 3), oggi è stato deciso – sulla base del “principio di precauzione” adottato da TRM nella fase di esercizio provvisorio (maggio 2013 – aprile 2014) – di interrompere il funzionamento dell’impianto ed effettuare le necessarie attività di controllo e verifica.

Una volta risolte le suddette anomalie, le Linee riprenderanno la normale funzionalità. Grazie al tempestivo intervento degli operatori nell’attivare le procedure di fermo dell’impianto, gli sforamenti delle emissioni sono stati minimi. Come sempre, è stata data tempestiva comunicazione dell’accaduto agli Enti di controllo (ARPA e Provincia di Torino).

Con l’occasione, TRM precisa che il “fumo bianco” visibile dalle torri di raffreddamento collocate a lato dell’impianto – osservabile soprattutto nelle prime ore del mattino nelle giornate particolarmente terse – è semplicemente vapore acqueo inodore, prodotto dal raffreddamento dell’acqua del ciclo termico durante tutto l’anno, ma che – nella stagione fredda – diventa maggiormente visibile per l’effetto-condensa.

Ufficio stampa TRM
ufficio.stampa@trm.to.it
011.2258030-28