Sabato 25 maggio – Prometeo al TRM

Il numero di posti disponibili è esaurito


Prometeo al TRM: una performance site specific ai piedi del termovalorizzatore.

La compagnia teatrale PoEM mette in scena presso TRM, il Termovalorizzatore di Torino, una particolarissima versione di Prometeo, tratto dal Prometeo Incatenato di Eschilo. La performance, valorizzata dalla regia di Gabriele Vacis e dagli allestimenti e scenofonia di Roberto Tarasco, si svolge all’aperto, nello spazio antistante i 120 metri del camino dell’impianto che costituisce così una scenografia unica e imponente.

Prometeo è il titano che ha rubato il fuoco agli dei donandolo agli uomini e per questo Zeus lo ha punito: Efesto, il fabbro degli dei, lo inchioda ad una rupe, ai confini del mondo.

Prometeo dice di avere donato agli uomini la “téchne”, non soltanto tecnica ma “arte del saper fare”. Nella prima accezione consideriamo la tecnica esclusivamente come qualcosa di meccanico e privo di immaginazione, il contrario dell’arte; in realtà, si tratta di due concetti indissolubilmente connessi: fantasia e maestria hanno la stessa radice, l’una non può fare a meno dell’altra e insieme si completano.

Il TRM è un impianto che, grazie ad una “téchne” d’avanguardia, consente di recuperare l’energia ancora contenuta nei rifiuti, producendo elettricità e calore. Dagli scarti che non vengono recuperati dalla raccolta differenziata si genera quindi una nuova energia. Il termovalorizzatore è quindi a tutti gli effetti il luogo della tecnica, qui il fuoco di Prometeo incontra la materia: brucia e quindi crea. L’impianto rappresenta il trionfo della tecnica, la sua rivalsa: qui gli scarti trovano un’altra occasione, una sorta di rinascita. A quel fuoco che valorizza, depura e produce nuova energia, ancora oggi l’uomo è devoto.

Prometeo al TRM è un evento speciale, gratuito, site specific, messo in scena da PoEM nella serata di sabato 25 maggio alle ore 19.00 con gli attori che recitano sul pianale di un bilico, posizionato appositamente.

Gabriele Vacis offre la sua visione della tragedia di Eschilo affiancato dalle attrici e dagli attori della compagnia PoEM: Davide Antenucci, Andrea Caiazzo, Pietro Maccabei, Eva Meskhi, Erica Nava, Enrica Rebaudo, Edoardo Roti, Letizia Russo, Lorenzo Tombesi, Gabriele Valchera. Con gli allestimenti e la scenofonia di Roberto Tarasco.

Foto di Roberto De Biasio

Modalità di accesso

Accredito ore 18.30 – inizio spettacolo ore 19.00. La rappresentazione si svolgerà all’aperto nell’area dell’impianto.

È possibile prenotarsi compilando il form contenuto in questa pagina. Le prenotazioni verranno prese in carico in ordine di arrivo e fino ad esaurimento posti. Non sono previste liste d’attesa.

Si domanda la massima puntualità per consentire un corretto svolgimento dello spettacolo.

Per ulteriori informazioni è possibile scrivere a visiteguidate@trm.to.it