TELERISCALDAMENTO: APPROVATO IL PROGETTO

16 febbraio 2015

A BREVE L’AVVIO DEI LAVORI

L’Associazione d’Ambito Torinese per il Governo dei Rifiuti ATO-R ha approvato il progetto per la realizzazione del sistema infrastrutturale di trasporto del calore, prodotto dal termovalorizzatore TRM S.p.A., che sarà utilizzato dalle reti di teleriscaldamento dei comuni di Grugliasco e Beinasco.

Il termovalorizzatore gestito da TRM S.p.A., società partecipata dal Gruppo IREN, opera in assetto cogenerativo, producendo sia energia elettrica, sia calore. L’energia termica, attraverso una dorsale di collegamento costituita da doppia tubazione interrata della lunghezza complessiva di circa 5,4 km, sarà trasportata a due punti di interconnessione, rispettivamente con la rete di teleriscaldamento di Grugliasco e della futura rete di Beinasco.

Si prevede che il calore utilizzato per il teleriscaldamento sia inizialmente pari a circa 150 GWh all’anno, al fine di servire l’attuale volumetria nel Comune di Grugliasco, con interconnessione, in futuro, verso i comuni di Collegno e Rivoli. La popolazione che potrà beneficiare del servizio nei due comuni (Grugliasco e Beinasco) è a oggi quantificabile in circa 50 mila abitanti.

L’utilizzo del calore derivato dalla combustione dei rifiuti consentirà di eliminare il consumo di combustibile fossile, oggi utilizzato dalle caldaie condominiali per riscaldare le utenze dell’area, senza aumentare il quantitativo di emissioni rilasciate in atmosfera. Quest’ultime, in futuro, potrebbero ulteriormente diminuire grazie alla realizzazione di nuovi allacci.

L’opera verrà realizzata e gestita dalla Società TLR V. S.p.A., società interamente controllata dal Gruppo IREN.

I lavori di realizzazione di tali opere inizieranno nel corso del 2015, mentre l’erogazione del calore è prevista nel corso della stagione termica 2016 – 2017.